26 febbraio 2015

TORTINO DI PATATE CARCIOFI E SCAMPI

Dopo tanto gozzovigliare vediamo di alleggerirci un po’!!!

TORTINO DI PATATE, CARCIOFI E SCAMPI

Vale a dire per ogni tortino:
1 patate grande o 2 piccole
1 carciofo
2 scampi
1 arancia (sia il succo che la scorza grattugiata)
prezzemolo
sale – pepe - olio

Preparare tutti gli ingredienti:
Pulire la patate e tagliarla a cubetti e metterla ammollo in acqua fredda. Pulire il carciofo togliendo le foglie più esterne, le punte, l’eventuale barbetta, tagliarlo a fettine e metterlo ammollo in acqua acidulata.
Preparare due padelle con un goccio d’olio e mettere in una la patata a cubetti e farla saltare cercando di non disfare i cubetti. Salare ed a fine cottura mettere un po’ di prezzemolo tritato.
Mentre nell’altra padella mettere il carciofo a scaltrire. Salare ed a fine cottura mettere un po’ di prezzemolo tritato.
Appena il carciofo sarà pronto mettere in un piatto e nella stessa padella saltare gli scampi puliti del carapace e del budello (è proprio brutto da vedersi!!!) col succo dell’arancia.
Ora si può impattare. Aiutandosi con un coppa pasta fare uno strato di patate, di carciofi e sopra i 2 scampi saltati.
Servire con una grattugiata di scorza dell’arancia.

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci

P.s.: Robin ti piace?

23 febbraio 2015

TIRAMISU' LA FRITTELLA

Natale perché è Natale, Pasqua perché è Pasqua, Carnevale perché è Carnevale…ma vedo che qui si continua a mangiare sempre con una scusa diversa…
Però questo anno mi sono stupita per la miriade di golosità che mi sono preparata per questo Carnevale…
Ultime, ma solo per motivi di tempo (effettivamente ne avrei anche altre ricettine di Carnevale ancora da postare!!!) le mie solite classiche frittelle che preparo tutti gli anni, ma che non avevo ancora postato…
Ad essere sincera avevo chiesto ad un paio di amiche le loro ricette, ma alla fine ricado sempre sulla mia…(squadra che vince non si cambia!!!)
Ve le presento non nella classica versione con la crema...gustatevele anche voi!!!



TIRAMISU’ LA FRITTELLA

Vale a dire:
per le frittelle:
300 gr di farina
350 gr di acqua
100 gr di burro
5 uova grandi (o 6 piccole)
30 gr di zucchero
1 pizzico di sale
scorza di 1 arancia
2 cucchiai di liquore all’arancia
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

olio per friggere

per farcire:
250 gr di mascarpone
1 uovo intero + 1 tuorlo
2 cucchiai di zucchero a velo
½ cucchiaio di caffè solubile
cacao amaro

Preparare una pasta choux mettendo acqua, burro ed un pizzico di sale sul fuoco. Quando inizia a sobbollire buttare tutta farina e mescolare continuando la cottura finchè l’impasto non si staccherà dalle pareti sfrigolando.
Togliere dal fuoco e lasciare raffreddare.
Quando sarà freddo o a mano a con l’aiuto di un frullatore o dell’impastatrice inserire un uovo alla volta aspettando ad inserire il successivo quando il precedente sarà ben incorporato.
Terminate di inserire le uova si potrà aggiungere prima lo zucchero poi gli aromi, la scorza dell’arancia, l’estratto di vaniglia ed il liquore.
Friggere le frittelle in abbondante olio a 165°-170° usando due cucchiai per mettere il composto nell’olio.
Mettere le frittelle su carta assorbente a raffreddare, intanto preparare la crema montando per circa 20 minuti le uova con lo zucchero a velo (non sono matta ho montato le uova per così tanto tempo che alla fine viene fuori quasi una mousse!!!).
Inserire il mascarpone ed il caffè solubile.
Non appena le frittelle saranno fredde riempirle con una sàc a poche e spolverare di cacao.
Ovviamente si potranno riempire a piacere, infatti ne ho fatte un po’ anche con la, ormai mia, crema pasticcera al microonde (la ricetta la trovate qui)

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci



20 febbraio 2015

QUANTO MI SFIZIANO I PARMIGIANINI

Vi propongo una bella idea da usare come stuzzichino o come antipasto da servire con formaggio e mortadella a cubetti, o con quello che volete, ma vi garantisco che sono buoni anche da soli



PARMIGIANINI

Vale a dire:
500 gr di farina 0
10 gr di sale
15 gr di lievito di birra fresco
250 gr di panna liquida
latte q.b.
olio di semi per friggere
parmigiano reggiano grattugiato q.b.

Sciogliere il lievito di birra in un po’ di latte a temperatura ambiente. Impastare la farina con il lievito sciolto nel latte ed aggiungerne la panna fino ad ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso (se fosse necessario aggiungere un goccio di latte)
Coprire con pellicola e lasciare riposare per 1,5 – 2 ore.
Stendere l’impasto ad uno spessore di 1 cm e con un coltello tagliare tanti triangolini irregolari e friggere in abbondante olio caldo.
Appena saranno dorati scolarli e metterli su carta assorbente cospargendoli di parmigiano.
Servire caldi

Preparazione

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci



16 febbraio 2015

PRIMA CHE CHIUDA ANCHE QUESTO CARNEVALE...

Una piccola variazione al tema....
di solito si fanno le frittelle di mele, ma avevo da tagliare quell'ananas che mi avevano portato per capodanno, ma era così verde che abbiamo dovuto aspettare!!!


FRITTELLE DI ANANAS CON GELATO

Vale a dire:
1 uovo
1 cucchiaio di zucchero semolato
1 cucchiaio di zucchero a velo
250 gr di panna fresca
un pizzico di sale
130 gr di farina
2 cucchiaini di lievito per dolci in polvere
qualche fetta d’ananas
20 gr di liquore all’arancia

olio per friggere
zucchero a velo e gelato alla crema per guarnire


Mescolare la farina con il lievito ed un pizzico di sale. Inserire facendo attenzione a non formare grumi la panna ed il liquore (se la farina assorbe tanto aggiungete un goccio di latte fino ad ottenere una bella pastella). Mescolare bene e lasciare gonfiare l’impasto coperto con pellicola, mentre preparate le fette di ananas.
Passare le fette nella pastella e friggerle nell’olio caldo finché si saranno dorate su entrambe i lati.
Passatele nella carta assorbente.
Spolverizzate con zucchero a velo e servire possibilmente tiepide con una bella pallina di gelato.

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci



13 febbraio 2015

FRATI FRITTI O GRAFFE?

Booooo... chiamatele come volete, ma mangiatene a sazietà, perchè tra pochi giorni il canevale è finito!!!


FRATI FRITTI O GRAFFE DI CARNEVALE

Vale a dire:
500 gr di farina Arifa
60 gr di burro bavarese
60 gr di zucchero semolato
2 uova
7 gr di sale
14 gr di lievito di birra (avevo solo questo!!!)
190 gr di latte di soia (o vaccino)
1 cucchiaino di malto d’orzo
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
olio di semi di girasole per friggere
zucchero semolato

Sciogliere il lievito di birra nel latte di soia (a temperatura ambiente) con il malto d’orzo.
Intanto versare la farina (tranne 2 cucchiai) nella planetaria e con il gancio K versare il latte ed azionare la macchina.
Inserire 1 uovo seguito da metà zucchero ed 1 cucchiaio della farina tenuta da parte, quando sarà ben amalgamato inserire il secondo uovo, il restante zucchero, il sale e la restante farina.
Quando sarà ben amalgamato cambiare il K con il gancio ed iniziare ad inserire un po’ alla volta il burro ammorbidito e per ultimo l’estratto di vaniglia.
Lasciare andare la planetaria ribaltando l’impasto un paio di volte finchè l’impasto si presenterà liscio ed elastico.
Versare sulla spianatoia, dare un giro di pieghe a 3, chiudere a palla e mettere in una terrina coprire con pellicola e lasciare lievitare fino al raddoppio.
A questo punto rimettere sulla spianatoia, stenderla delicatamente e con un coppapasta (o con un bicchiere) e con uno piccolo fare il buco centrale, ricavare degli anelli che metterete a lievitare su un vassoio infarinato. Coprirli con pellicola per un 40-45 minuti (fino al raddoppio), dipende dalla temperatura dell’ambiente.
Portare l’olio ad una temperatura di circa 165-170° ed iniziare a cuocere i bomboloni girandoli non appena inizieranno a dorare.
Scolare su carta assorbente e farcire prima che raffreddino passare nello zucchero semolato.

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...