25 maggio 2015

FRISELLE, PRONTE PER L'USO

Sempre di corsa, sempre con mille cose per la testa.
Le friselle sono davvero comode, si possono preparare quando si ha un po’ di tempo e sono pronte per qualsiasi occasione, da servire fredde come ho fatto io oppure passate al forno per far sciogliere il formaggio.
E si parte con una nuova settimana....

FRISELLE

Vale a dire:
250 gr farina di Petra 3
250 gr farina di semola rimacinata
10 gr di sale
1 cucchiaino di zucchero
12 gr di lievito di birra fresco
20 gr di olio
250-300 gr di acqua

Sarò sincera…io ho messo tutti gli ingredienti nella macchina del pane col programma “impasta”, perché avevo una montagna di roba da stirare (adesso mi è rimasta una collinetta).
Quando la MDP avrà terminato dividere l’impasto in panetti da 100 gr circa, ricavare dei cilindretti di circa 20 cm e chiuderli a ciambella.
Mettere su una teglia coperta con carta forno a lievitare fino al raddoppio.
Nel forno elettrico bisognerà cuocerli prima a 200° per 10-15 minuti, poi tagliarli a metà e continuare la cottura per farle dorare bene abbassando la temperatura a 170° per 30 minuti circa.
Io ne ho aprofittato che avevo appena finito di cuocere le pizze nel forno a legna e le ho cucinate prima per circa una decina di minuti, poi le ho tagliate a metà e finite di cuocinare senza braci per altri 15-20 minuti girando spesso però la teglia dove le avevo appoggiate, perché la parte del forno dove c’erano le braci era ancora molto calda!!!.

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci



22 maggio 2015

POLLO FRITTO

Oggi è Santa Rita, protettrice dei casi disperati...non vi dico altro!!!!
Il tempo fuori è un vero schifo, oggi sarò bloccata in casa per il giro d'Italia (e non certo per guardarlo in TV, ma perchè stanno transennando la strada!!!!).
Per il tour hanno asfaltato strade che da domani non verranno più usate praticamente da nessuno, di contro non esistono i soldi per una pista ciclabile o per asfaltare le strade cittadine di uso comune!!!!
Ma siamo in Italia e questa è solo l'ennesima conferma...
Buon week end




POLLO FRITTO

Vale a dire:
1 pollo ruspante (che taglierete a pezzi non troppo grandi)
succo di limone
vino bianco
erbe aromatiche:
mirto – rosmarino – salvia – origano - menta
4 uova
pane grattugiato + farina di mais
olio per friggere

La sera prima mettere a marinare i pezzi di pollo nel vino misto al succo di limone (il pollo deve essere coperto) ed alle erbe aromatiche (potete usare quelle che preferite!!!) e riporre in frigo coperto con pellicola fino al momento di impanare.
Il giorno dopo unire il pane grattugiato con la farina di mais.
Sbattere leggermente le uova.
Scolare il pollo dalla marinatura e passarlo prima nell’uovo e poi nel mix di pane e farina di mais.
Per una crosticina più croccante ripassare nell’uovo e poi di nuovo nel mix di pane e farina di mais prima di friggere in abbondante olio bollente.
Scolare e salare prima di servire.

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci



19 maggio 2015

ANCORA NESSUNA PIZZA NEL NUOVO ANNO???

Quest’anno non ho ancora postato neanche una pizza???
Bisogna assolutamente rimediare!!!!


PIZZA CARCIOFI, PECORINO, SAN DANIELE E MIELE

Vale a dire:
650 gr di farina Petra 3
500 gr di acqua
30 gr di olio EVO
13 gr di sale
3 gr di lievito di birra fresco
1 cucchiaino di malto d’orzo
farina di semola per la spianatoia
Per farcire:
carciofi saltati in padella
prosciutto San daniele
pecorino sardo
miele (nel mio caso d'acaia)

Preparare un lievitino con 200 gr di farina, 200 gr di acqua, il lievito di birra ed il malto d’orzo. Mescolare e coprire con pellicola e lasciare riposare 1 ora al calduccio (altrimenti 1ora e mezza).
Usando la foglia K inserire l’acqua rimanente, una parte della farina, il sale e tutta la farina rimasta.
Incordare bene (ci vorranno circa 25-30 minuti in base all’assorbimento della farina) per poter poi inserire l’olio. Ribaltare l’impasto e sostituire la foglia con il gancio. Quando l’impasto si aggrapperà lasciando le pareti pulite sarà pronto per essere versato sulla spianatoia infarinata.
Fare un giro di pieghe del secondo tipo e mettere in una boule oleata.
Coprire con pellicola. Lasciare riposare 3-4 ore.
Versare sulla spianatoia ben infarinata, dividere in 4-5 panetti e ad ognuno dare un giro di pieghe a 3 chiudere a palla, coprire a campana per 30-45 minuti.
Stendere ogni panetto e farcirlo con dei carciofi grigliati o saltati precedentemente in padella, delle scaglie di pecorino sardo ed infornare.
Io questa volta l'ho cotta nel forno a legna, per cui i tempi di cottura sono completamente diversi.
A fine cottura finire di farcire col crudo di San Daniele (o quello che preferite) e del miele.

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci



18 maggio 2015

DIVANO E PANINETTO...LA PIPPA ED IO!!!

Stavo preparando il pane quando arriva il piccolo e mi dice:
“mamma vado alla festa di N…..mi dispiace che mangi a casa da sola”
Passato il primo istante un attimo sfasato, quasi alla velocità della luce mi sono uscite dagli occhi le bandierine, le trombette e mille idee…
E quindi libera la mente Mila, finisci di preparare il pane e corri, corri…
la serata sarà solo tua…e della gatta!!!
Stacco dal pane che sto preparando un pezzo d’impasto per prepararmi un paio di paninetti, ma non so ancora con che cosa li farcirò!!!
Apro il frigo…e tanto silenzio…Quel piatto con quell’avanzo di pollo…La gatta che quando siamo sole non mi molla un attimo, mi guarda “ok Pippa un po’ per uno non fa male a nessuno”
Yogurt vieni anche tu o qui tutto sto seccume mi si bloccherà!!!
…e quel mezzo pomodoro avanzato dall’ultima insalatina di oggi a pranzo…
Telecomando (sinonimo ormai di libertà!!!)...divano e noi due...Pippa la casa è tutta per noi!!!


PANINETTI SVUOTA FRIGO

Vale a dire:
2 paninetti (l'impasto tolto da qui)
avanzi di frigo:
pollo arrosto – ½ pomodoro
yogurt – foglie di menta

Tritare le foglie di menta e mescolarle con lo yogurt greco. Sfilacciare il pollo.
Tagliare a metà i panini farcirli con tutto quello che avete preparato (pollo sfilettato, pomodoro affettato e yogurt greco alla menta)
Due patatine, una birra India Pale Ale fatta in casa…divano….telecomando…TV…e mille pensieri!!!

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci



15 maggio 2015

ZUPPA DI CIPOLLE

Qui non c’è alito o effetti collaterali che tengano…
Mi piace ed ogni tanto me la preparo!!!
 Oggi il tempo è davvero autunnale più che primaverile...dalle previsione ci prepariamo ad un week end all'insegna della pioggia...
Beh troverò qualcosa da fare....


ZUPPA DI CIPOLLE

Vale a dire:
5 cipolle grandi dorate
2 cucchiai colmi di farina 00
brodo vegetale q.b.
olio e burro q.b.
pane pugliese
formaggio grana grattugiati

Pulire le cipolle ed affettatele e metterle a rosolare con un goccio d’olio ed una noce di burro.
Aggiungere la farina e lasciare ancora rosolare per qualche minuto.
Incorporare poi piano piano il brodo. Qui va a gusti, se si vuole molto liquida si metterà più brodo, se la si vuole più densa si metterà meno brodo!!
Coprire e lasciare bollire per almeno 1 ora. Nel mio caso l’ho preparata il giorno prima e l’ho lasciata riposare tutta la notte.
Prima di servirla tostare alcune fette di pane pugliere tagliate sottili ed in ciotole che possano andare in forno mettere a strati alterni pane, zuppa e formaggio grattugiato. Terminare con il formaggio e passare in forno sotto il grill per alcuni minuti.

Il gioco è fatto, ed il piatto è servito!!
Braci&Abbracci



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...